Buoni di servizio

COSA SONO I BUONI DI SERVIZIO

I Buoni di servizio sono delle sovvenzioni individuali concesse dall'Amministrazione provinciale mediante graduatorie mensili, finalizzate a favorire la conciliazione tra impegno lavorativo/formativo e cura in ambito familiare. Permettono di acquisire, a fronte di una compartecipazione personale alla spesa, servizi educativi di cura e custodia di minori con età fino a 14 anni (18 anni non compiuti nel caso di minori riconosciuti in stato di handicap o difficoltà di apprendimento o situazioni di particolare disagio attestate da personale di competenza) che siano erogati in forma complementare ai servizi erogati dalle realtà istituzionali operanti allo stesso titolo sul territorio provinciale.

Modalità di presentazione della domanda: dal 2018 non è più utilizzabile il modulo cartaceo da riempire a mano, bensì una domanda da compilare direttamente on line all'indirizzo www.fse.provincia.tn.it, selezionando Opportunità per le persone ---> Buoni di servizio.

Ricordiamo che La persona che effettua la registrazione deve essere la stessa che richiede il buono di servizio.

Dopo aver effettuato l’iscrizione ai CentriApertiEstate nelle date stabilite:

  1. prendere appuntamento on line per il ritiro del Progetto di Erogazione del Servizio presso l’ufficio Segreteria di Casa Mia A.P.S.P.;
  1. versare la quota di compartecipazione a carico del genitore pagando in una delle seguenti modalità: on line dalla sezione “Ordini”, facendo un bonifico sul conto di Tesoreria di Casa Mia (IBAN: IT79 Y 03599 01800 000000136169) oppure in contanti e/o pos al ritiro del progetto;
  1. presentarsi all’appuntamento per ritirare il Progetto muniti di documento di identità in corso di validità, di coordinate bancarie (se non già inserite on line), della domanda ICEF di Buono di Servizio e dell’eventuale contabile del bonifico;
  1. accedere alla propria area riservata sul sito FSE , ultimare la compilazione della domanda inserendo tutti i progetti di erogazione buono di servizio (anche di altre associazioni/enti) relativi alle attività estive dei propri figli, stampare e firmare;
  1. presentare il modulo per la richiesta di Buono di Servizio debitamente compilato e sottoscritto a uno degli sportelli della Struttura Multifunzionale Territoriale (indirizzi e orari di apertura all’indirizzo https://fse.provincia.tn.it/Struttura-Multifunzionale-Territoriale-Ad-Personam), corredato degli allegati richiesti.

ATTENZIONE ALLA TEMPISTICA: la graduatoria dei buoni di servizio normalmente esce intorno alla metà del mese successivo a quello di presentazione ed è utilizzabile solo dopo tale data (per esempio: se l’inizio dell’attività del figlio è prevista per il 11 giugno, è preferibile presentare la domanda di BdS entro la fine di aprile, cosicché possa rientrare nella graduatoria di maggio, ampiamente in anticipo rispetto alla data di inizio. Se presentata in maggio, la domanda rientrerà nella graduatoria di giugno, che uscirà intorno alla metà del mese, rischiando di perdere alcuni giorni di copertura del buono, giorni che saranno completamente a carico della famiglia).

CONSEGNA DOMANDA:

  • Attività estiva che inizia a giugno: Consigliata la consegna della documentazione entro la fine di aprile
  • Attività estiva che inizia a luglio:  Consigliata la consegna della documentazione entro la fine di maggio
  • Attività estiva che inizia ad agosto: Consigliata la consegna della documentazione entro la fine di giugno

Sarà a carico del richiedente la responsabilità di rispettare tempi e modalità di presentazione della domanda; alla pagina https://fse.provincia.tn.it/Opportunita-per-le-persone/Buoni-di-servizio-per-la-conciliazione-tra-lavoro-e-famiglia per avere ulteriori informazioni o contattare il numero verde 800 163 870.

Sarà cura dell’A.P.S.P. Casa Mia attivare il buono di servizio e ritirare i registri di presenza presso lo sportello Ad Personam di Trento prima dell’inizio delle attività estive.

Precisiamo inoltre che alcuni dati contenuti nel progetto di erogazione del servizio dovranno necessariamente essere inseriti dal/la richiedente nel Modulo di richiesta online, pertanto si raccomanda di tenerne conto nelle tempistiche in fase di prenotazione dell'appuntamento per la predisposizione.